Skip to content

Tag: design

Evoluzione

Designer evoluto: Ma guarda… la cassetta degli attrezzi!… sembri proprio Geppetto!… Vecchio falegname: … Perché voi Designer 2.0 come fate a piantare un chiodo? Con la stampante 3D? De: … Ecco, il solito… a parte il fatto che possiamo usare macchine a controllo numerico per il taglio, robot per l’assemblaggio…

Lascia un Commento

Decorazione e disegno industriale / Marco Lazzarato

Nel linguaggio corrente, la disciplina della Decorazione si definisce come quella che interviene sugli oggetti di uso comune, “applicandovi” le forme dell’arte. Il verbo “applicare” tradisce l’origine ottocentesca della definizione. E’ infatti sul finire del secolo XIX che, nelle Accademie di Belle Arti, si cominciò ad avvertire la necessità di…

Lascia un Commento

L’alba del design / Enrico Maria Davoli

A partire dal classico manuale di De Fusco [1], la bibliografia italiana e straniera sul design e la sua storia pare concorde su un punto-chiave: l’espressione “industrial design” (o, per antonomasia, “design”) si affermerebbe nei primi decenni del ‘900, essenzialmente in ambito nordeuropeo ed anglosassone, ed avrebbe il suo terreno…

Lascia un Commento

Decorazione e ornato / Marco Lazzarato

Decorazione è parola statutaria di questa rivista: “arte che sovrintende al decoro dei manufatti” è la definizione che ne abbiamo dato. Abbiamo anche identificato il suo “mezzo” (cioè lo strumento operativo o, per dirla al modo degli anni ’70, il medium) nell’ornato. Materia prima della decorazione non sono infatti i…

Lascia un Commento

Dove cresce la decorazione

Pur con sfumature diverse, gli studiosi concordano nel dire che all’origine dei meandri, degli intrecci e delle geometrie che fin dall’età preistorica hanno fatto germinare l’arte decorativa, non vi sia stata una precisa intenzionalità estetica, ma piuttosto una concomitanza di fattori attivi a livello in parte cosciente, in parte subcosciente.…

Lascia un Commento

Patricia Urquiola, il design dall’approccio artigianale / Francesca Spezia

Spagnola di nascita ma milanese d’adozione, Patricia Urquiola (Oviedo, 1961) è architetto a 360 gradi, che passa dalla realizzazione di mobili alla progettazione d’interni agli allestimenti fieristici. Pur nella varietà dimensionale e tipologica, il processo creativo è uno solo. Esso si caratterizza per un’indagine sensoriale, che manipola i materiali e…

Lascia un Commento