Skip to content

Categoria: Editoriali

FD, un nuovo inizio

Dalla fine del 2011 alla fine del 2017, sono state trentasette le uscite bimestrali di FD. La nostra rivista ha rilanciato il lessico della decorazione e del decoro nell’ambito dell’architettura, delle arti figurative, dell’artigianato, del design. Ha dimostrato come molta terminologia corrente abbia semplicemente ricoperto ruoli e funzioni già presenti…

Lascia un Commento

Perché il “New Yorker” riscrive i propri articoli?

Ha fatto discutere, sui media italiani, l’editoriale uscito sul New Yorker del 5 ottobre scorso col titolo: “Perché in Italia ci sono ancora così tanti monumenti fascisti?”. Meglio sorvolare sulle inesattezze e falsità che contiene, tanto più che l’autrice, Ruth Ben-Ghiat, docente di History and Italian Studies alla New York…

Lascia un Commento

Pollicino

Andando oggi per mostre, capita spesso di notare che le didascalie vengono collocate in maniera stranamente dislocata rispetto alle opere a cui si riferiscono. A volte le troviamo raggruppate tutte insieme in un solo pannello, in modo da riflettere, topograficamente, la disposizione dei lavori appesi alla parete o sparsi sul…

Lascia un Commento

Immobilismo e immobiliarismo

È oggi molto vivo il dibattito intorno agli usi aggiuntivi, diversi dalla normale accessibilità, del patrimonio storico-artistico. Musei e palazzi storici dati in affitto per eventi mondani; suolo pubblico chiuso al viavai quotidiano per svolgervi iniziative ad ingresso limitato; allontanamento di prestigiose istituzioni dalle sedi originarie per fare posto a…

Lascia un Commento

Last Minute Art

Monografie abbinate all’uscita dei quotidiani, dispense periodiche, dvd, cd rom, programmi televisivi, siti web: la divulgazione storico-artistica ha ormai da anni un impatto non trascurabile sul pubblico dei consumatori. Sotto Natale, poi, quando imperversano le strenne librarie, l’offerta raggiunge l’apice. Ovvio che non è sempre oro quello che luccica, e…

Lascia un Commento

Genealogie

Questo numero di FD si interroga, come il precedente, sul decoro novecentesco e, in particolare, su come esso abbia recepito il secondo dei due grandi modelli astratti in pittura: quello di tipo lirico, facente capo a Vasilij Kandinskij. Ne scaturiscono vari motivi di riflessione, su cui sarà il lettore a…

Lascia un Commento

Naïf oggi

Naïf : “ingenuo”, “innocente”, “originario”, “primitivo”, come recita il dizionario della lingua francese. In meno di centocinquant’anni, cioè da quando il Doganiere Rousseau iniziò a far parlare di sé e l’etichetta che avrebbe poi identificato un’arte sorgiva, non acculturata, era solo un appellativo attribuito con malcelata sufficienza, quella che abbiamo…

Lascia un Commento