Skip to content

Fare Decorazione Posts

Il decoro dell’architettura contemporanea / Marco Lazzarato

Abbiamo spesso stigmatizzato la palese indecorosità dell’architettura contemporanea, analizzandone e criticandone, di volta in volta, sia i presupposti ideologici, sia gli esiti finali così come si presentavano ai nostri occhi. È giunto ora il momento di affrontare la questione da un punto di vista più concreto, che si soffermi anche…

Lascia un Commento

I tre generi di ornamento, parte 2.3 / Gottfried Semper

È questa la seconda parte, dedicata all’ornamento ad anello, di un estratto dal saggio di Gottfried Semper I principi formali dell’ornamento e il suo significato come simbolo artistico (1856). Per l’edizione completa in lingua italiana, vedi N. Squicciarino, Arte e ornamento in Gottfried Semper, Venezia, il Cardo, 1994, pp. 133-166. La terza…

Lascia un Commento

Intervista a Barbara Valli

Torinese, diplomata in Scenografia all’Accademia Albertina, oggi residente nei pressi di Savona, Barbara Valli si dedica ad una professione, quella di decoratrice d’interni, che è la sintesi di molte competenze apprese e praticate in passato, e mai dimenticate: restauratrice, corniciaia, antiquaria, costumista, pittrice. Il suo studio professionale, Creative Surfaces (www.creativesurfaces.it, ma…

Lascia un Commento

Sulle macerie del ponte Morandi: un elogio della prudenza

Crediamo che il crollo del ponte Morandi, avvenuto a Genova il 14 agosto scorso, travalichi l’ambito strettamente processuale su cui le autorità stanno indagando. Fino a pochissimo tempo fa, infatti, si parlava di quel viadotto come di un vero e proprio capolavoro artistico, frutto di una fase storica in cui…

Lascia un Commento

Arte del fare e arte del creare / Marco Lazzarato

In un precedente intervento dal titolo Poiesis e tekne [1], abbiamo affrontato l’idea di arte cercando di isolare alcuni concetti-chiave, molto chiari sulla carta, ma, sul piano pratico, soggetti ad interpretazioni alquanto contraddittorie e confuse. Torniamo nuovamente sulla distinzione fra poiesis e tekne, affrontando stavolta il tema da un punto di vista concreto ed operativo,…

Lascia un Commento

Il senso di colpa nell’architettura contemporanea / Enrico Maria Davoli

L’architettura ha sempre svolto un importante compito testimoniale e memoriale. Ne è una dimostrazione lampante la parola italiana “monumento”, che deriva dal verbo latino monēre, ovverosia “ammonire”, “ricordare”, “far sapere”. Oltretutto, la parola ha un’assonanza non banale con un altro verbo latino: manēre, cioè “restare”, rimanere”. In parole povere: ciò…

Lascia un Commento

In ricordo di Khaled al-Asaad / Atene

Col progredire delle conoscenze archeologiche e lo svilupparsi di tecnologie editoriali sempre più efficaci, il convincimento neoclassico, e di Johann Joachim Winckelmann in particolare, che la scultura e l’architettura greca fossero prive di colore, andò rapidamente sgretolandosi. Tra i primi studiosi ad abbracciare l’idea di una decorazione plastica greca, fortemente…

Lascia un Commento

I tre generi di ornamento, parte 1.3 / Gottfried Semper

Architetto, storico dell’arte, studioso di estetica, il tedesco Gottfried Semper (Amburgo 1803-Roma 1879) è una figura di primo piano nella cultura positivista ottocentesca. Nell’età degli imperi coloniali, l’indagine storica ed archeologica si specchia negli usi e costumi, arcaici o addirittura primitivi, dei popoli assoggettati alle grandi potenze europee. Si assiste…

Lascia un Commento

Il miracolo di Santa Bibiana

Fino a poco tempo fa, la bacchetta magica per risollevare le sorti del patrimonio storico-artistico italiano si chiamava valorizzazione. Mentre la tutela, prerogativa primaria delle soprintendenze, passava sempre più in secondo piano, la valorizzazione diventava sinonimo di restauri spettacolari, eventi mondani, partnership pubblico-privato. Eppure, in questi ultimi tempi il tormentone-valorizzazione…

Lascia un Commento