Skip to content

Una bordura ad intreccio dal Libro di Durrow/ George Bain

Il pittore e docente scozzese George Bain (1881-1968) è uno dei protagonisti del Celtic Revival che, a partire dal secolo XIX, interessò la cultura britannica in molte sue componenti: artistiche, letterarie, musicali, storiografiche, filosofiche, politico-sociali. Fondamentali i suoi studi sui motivi ornamentali nella scultura e nella metallurgia dei Pitti, l’antico popolo scozzese di età preromana e romana, nonché sui capolavori miniati di contenuto evangelico dei secoli VI-VIII d.C., tra cui i libri di Kells, Lindisfarne, Durrow. I testi di Bain, e in particolare il manuale illustrato Celtic Art. The Methods of Construction, London, Constable, 1951, sono essenziali per chi voglia accostarsi ai metodi di progettazione decorativa praticati in quell’area fra tarda antichità e alto medioevo. L’archivio dei disegni e delle opere di Bain è oggi custodito presso il Groam House Museum di Rosemarkie, in Scozia.

Grazie alla tavola riprodotta qui sotto è possibile ripercorrere quelle che, secondo Bain, sono le fasi di realizzazione di una bordura miniata che orna la pagina 125 verso dei Vangeli di Durrow (650-700 circa, Dublino, Trinity College). La nota in calce firmata da Bain recita: The probable methods of Construction of the two knotwork borders of the longer sides of the design of Page of The Twelve Diagonal crosses of The Book of Durrow. If my memory is correct The Book of Durrow is much smaller than The Book of Kells. Ovvero: «I probabili metodi di costruzione dei due bordi intrecciati dei lati maggiori della miniatura della pagina delle dodici croci diagonali del Libro di Durrow. Se la memoria non mi inganna il Libro di Durrow è molto più piccolo del Libro di Kells.» Dal basso verso l’alto e da sinistra a destra, le varie fasi compositive (stages) numerate da 1 a 6, elaborate a partire da due segmenti uguali, divisi in 21 parti (spaces) ciascuno. A conclusione della sesta fase, Bain spiega come si possa interrompere la sequenza del motivo, chiudendo su se stesse le spire di cui si compone il modulo-base: if desired it may be joined thus («se lo si desidera, lo si può ricongiungere così»).

_____________________

Sopra: un ritratto fotografico di George Bain; George Bain, Fasi costruttive di una bordura ad intreccio dal Libro di Durrow, pagina 125 verso, disegno, s.d., Rosemarkie, Groam House Museum; particolare della pagine 125 verso del Libro di Durrow, 650-700 circa, Dublino, Trinity College.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *