Skip to content

Il percorso Virgilio Milani a Rovigo / Luigi Costato

La recente inaugurazione (novembre 2013), nel centro storico della città di Rovigo e col sostegno della Fondazione Banca del Monte di Rovigo, di un percorso di visita dedicato allo scultore Virgilio Milani (1888-1977), riveste grande interesse per la nostra rivista. Nella sua lunga carriera, Milani seppe infatti affrontare e risolvere con sapienza un ventaglio di situazioni estremamente variegato, in cui il rapporto tra opera d’arte e decoro urbano emerge come la responsabilità primaria alla quale l’artista operante negli spazi pubblici deve sapersi correttamente rapportare. In questo senso, ma anche nelle sue più ampie valenze didattiche, il Percorso Milani di Rovigo rappresenta un’esperienza-pilota – alla cui alta resa turistico-culturale tra l’altro corrispondono costi contenuti – che ci auguriamo possa essere ripresa altrove. Ringraziamo Luigi Costato, Presidente della Fondazione Banca del Monte di Rovigo, e Rossella Ruzza, responsabile tecnico della realizzazione del percorso, per i contributi che ci hanno inviato e che di seguito pubblichiamo.

La Fondazione Banca del Monte di Rovigo è, dalla sua nascita, impegnata nella valorizzazione del patrimonio artistico e culturale di Rovigo e della sua provincia.

La costruzione del Percorso Milani ha lo scopo di far ricordare a tutti, evidenziandoli, i luoghi nei quali operò il nostro importante artista del ‘900, attraverso l’apposizione di targhe che consentano di riconoscere le tracce del suo spostarsi in Rovigo.

L’idea di individuare questi siti è stata del prof. Marco Lazzarato, docente all’Accademia di Belle Arti di Bologna mentre la realizzazione del progetto è stata affidata alla dottoressa Rossella Ruzza; il percorso si snoda per tutta la città, partendo dalla stazione ferroviaria, il cui piazzale è impreziosito dalla Fontana della Riconoscenza, opera del Maestro, che la Fondazione ha provveduto in questi anni a far restaurare, creata per celebrare il generoso slancio dei tanti mossisi a soccorso del Polesine in occasione dell’alluvione del 1951.

Dopo aver organizzato un’importante mostra delle opere di Milani, la Fondazione, dunque, conclude la sua opera dedicata all’importante scultore con l’individuazione di questo percorso e con la pubblicazione on line del risultato di questo lavoro, con il quale si vuole consacrare al ricordo anche dei giovani – molti dei quali avvicinati nelle scuole dal prof. Lazzarato proprio per parlare di Virgilio Milani – un così illustre cittadino rodigino.

_______________________

In alto: Virgilio Milani, Tomba Milani, particolare con gli strumenti di lavoro dello scultore, Rovigo, Cimitero monumentale (foto © Fabrizio Pivari). Sotto: Virgilio Milani, L’evangelista Giovanni, 1955 circa, Rovigo, Chiesa della Commenda (foto © Mario Andriotto).

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *