Skip to content

Tag: Adolf Loos

Adolf Loos e Henry Van de Velde: travisamento e rimozione / Alberto Goglio

Può capitare che, a prescindere dall’ambito in cui operano, due figure siano costantemente accostate e contrapposte. Quasi come fossero due campioni di uno sport, la cui mitologia si nutre di antagonismi, le due figure in questione vengono nel tempo identificate e definite da questo dualismo. Per noi, oggi, Adolf Loos…

Lascia un Commento

Libri / Cinzia Pagni, L’ornamento non è + un delitto

Questo libro fresco di stampa merita una segnalazione su FD, fosse anche solo per il titolo, che rinvia a Ornamento e delitto di Adolf Loos. Ma anche un semplice titolo è già un impegno preso coi lettori, e in questo senso crediamo che scomodare una figura di prima grandezza (coi…

Lascia un Commento

Riti di passaggio

A fine ‘800, mentre lo statunitense Louis Sullivan elaborava il bel testo pubblicato qui di seguito, sull’altra sponda dell’Atlantico cresceva una sensibilità opposta, antiornamentale. Anzitutto in architettura ma, con classica reazione a catena, anche negli oggetti e negli usi quotidiani. Capofila di tale tendenza (che in quella fase aveva tutte…

Lascia un Commento

Il costo del lavoro / Marco Lazzarato

Oggi, al passaggio di testimone tra il secondo e il terzo millennio e, dunque, all’appuntamento con una resa dei conti epocale, il tema della contrattualità, cioè dei compensi che il mercato del lavoro riconosce alle diverse categorie produttive, richiede un ragionamento approfondito e non banale. Innanzitutto: perché l’industria produce oggetti…

Lascia un Commento