Skip to content

Fare Decorazione Posts

Il senso di una scelta / Marco Lazzarato

Disegnare la voluta del capitello ionico seguendo le indicazioni fornite da Andrea Palladio ne I quattro libri dell’architettura potrebbe sembrare un gesto inattuale ed archeologico. Niente di più falso: il linguaggio palladiano resta esemplare nel merito e nel metodo, e la voluta ionica è ancor oggi un’invenzione paradigmatica entro quella…

Lascia un Commento

Apparecchiare gli ornamenti / Enrico Maria Davoli

La costruzione della voluta ionica è uno dei temi più appassionanti della cultura rinascimentale. Farne esperienza avendo come riferimento le ricette del Vignola e del Palladio significa afferrare il senso profondo della decorazione come arte. Se il trattato palladiano ha forma ampia e distesa, quello di Jacopo Barozzi detto il…

Lascia un Commento

Inaugurazione

Pittore:  Per me l’Arte è consolazione. Dipingere quadri è un atto con cui si leniscono i dolori di questo vivere contemporaneo. Astante:  Bello! Ma allora perché li esponi? P:  In che senso? A:  Beh… se per te è consolante dipingere quadri, perché gli altri dovrebbero essere interessati a vederli? P: …

Lascia un Commento

Discorsi sull’arte sacra / Rodolfo Papa

Il libro di Rodolfo Papa Discorsi sull’arte sacra, Siena, Cantagalli, 2012, è una tra le novità più interessanti nel campo della letteratura artistica recente. Pittore e storico dell’arte, specialista di Caravaggio, con questo libro Papa interviene in un dibattito – quello sull’arte sacra e sulle sue implicazioni specificamente ecclesiastiche –…

Lascia un Commento

Patricia Urquiola, il design dall’approccio artigianale / Francesca Spezia

Spagnola di nascita ma milanese d’adozione, Patricia Urquiola (Oviedo, 1961) è architetto a 360 gradi, che passa dalla realizzazione di mobili alla progettazione d’interni agli allestimenti fieristici. Pur nella varietà dimensionale e tipologica, il processo creativo è uno solo. Esso si caratterizza per un’indagine sensoriale, che manipola i materiali e…

Lascia un Commento

Alla resa dei conti / Marco Lazzarato

Secondo la retorica latina, da cui il termine è desunto, si indicano con ornatus le figure retoriche necessarie ad abbellire e a sostenere (nel senso di difendere) un’orazione altrimenti sciatta e poco convincente, quindi inefficace. Pensare che le altre arti siano prive di ornamento è un errore marchiano. Anche in…

Lascia un Commento

La città tatuata / Enrico Maria Davoli

Dunque il ‘900 è il secolo che, eseguendo la sentenza di morte emessa da Loos, ha ucciso l’ornamento. Eppure è anche il secolo che ha letteralmente ricoperto di segni, come in un immenso tatuaggio, l’intero corpo della propria esperienza collettiva, del proprio vissuto storico e antropologico. Simboli, segnaletiche, pubblicità, alfabeti,…

Lascia un Commento