Skip to content

Categoria: EDITORIALI

Editoriali / Immobilismo e immobiliarismo

È oggi molto vivo il dibattito intorno agli usi aggiuntivi, diversi dalla normale accessibilità, del patrimonio storico-artistico. Musei e palazzi storici dati in affitto per eventi mondani; suolo pubblico chiuso al viavai quotidiano per svolgervi iniziative ad ingresso limitato; allontanamento di prestigiose istituzioni dalle sedi originarie per fare posto a…

Lascia un Commento

Editoriali / Last Minute Art

Monografie abbinate all’uscita dei quotidiani, dispense periodiche, dvd, cd rom, programmi televisivi, siti web: la divulgazione storico-artistica ha ormai da anni un impatto non trascurabile sul pubblico dei consumatori. Sotto Natale, poi, quando imperversano le strenne librarie, l’offerta raggiunge l’apice. Ovvio che non è sempre oro quello che luccica, e…

Lascia un Commento

Editoriali / Naïf oggi

Naïf : “ingenuo”, “innocente”, “originario”, “primitivo”, come recita il dizionario francese-italiano. In meno di centocinquant’anni, cioè da quando il Doganiere Rousseau iniziò a far parlare di sé e l’etichetta che avrebbe poi identificato un’arte sorgiva, non acculturata, era solo un appellativo attribuito con malcelata sufficienza, quella che abbiamo conosciuto come…

Lascia un Commento

Editoriali / Mosca-Venezia, sessant’anni dopo

Ramificata e complessa com’è, la storia della decorazione svela non di rado vicende dimenticate e, con esse, implicazioni sociali, economiche e politiche insospettabili. Una di tali vicende è quella che in URSS portò, morto Stalin nel 1953, all’emanazione del decreto sulla “liquidazione degli eccessi” (4 novembre 1955) voluto da Nikita…

Lascia un Commento

Editoriali / Pubblico e privato

Sempre più spesso, nella civiltà dei media interattivi e portatili, le dimensioni del “pubblico” e del “privato” s’intrecciano e collidono. Il panorama delle arti non fa eccezione: manca un dibattito serio, il dovuto rigore nel far corrispondere le parole alle cose. Se ne gioverebbero tutti quei contesti urbani che quotidianamente…

Lascia un Commento