Skip to content

Mese: gennaio 2013

Alla resa dei conti / Marco Lazzarato

Secondo la retorica latina, da cui il termine è desunto, si indicano con ornatus le figure retoriche necessarie ad abbellire e a sostenere (nel senso di difendere) un’orazione altrimenti sciatta e poco convincente, quindi inefficace. Pensare che le altre arti siano prive di ornamento è un errore marchiano. Anche in…

Lascia un Commento

La città tatuata / Enrico Maria Davoli

Dunque il ‘900 è il secolo che, eseguendo la sentenza di morte emessa da Loos, ha ucciso l’ornamento. Eppure è anche il secolo che ha letteralmente ricoperto di segni, come in un immenso tatuaggio, l’intero corpo della propria esperienza collettiva, del proprio vissuto storico e antropologico. Simboli, segnaletiche, pubblicità, alfabeti,…

Lascia un Commento

Degli abusi / Andrea Palladio

Il passo che qui pubblichiamo corrisponde al capitolo XX, libro I, de I quattro libri dell’architettura (1570) di Andrea Palladio, nell’edizione pubblicata nel 1992 da Edizioni Studio Tesi, Pordenone. Esso riguarda appunto gli “abusi”, ossia gli eccessi, le improprietà che nell’opinione di Palladio (e, aggiungiamo, in qualunque visione tendente ad…

Lascia un Commento

Abuso e abusivismo / Marco Lazzarato

Nel dibattito italiano in tema di cultura ed ambiente, la Valle dei Templi di Agrigento detiene il primato di citazioni quale esempio di espansione urbana scellerata, perpetrata ai danni di un importante sito archeologico. A tutto ciò viene normalmente associato, per designare una pratica illegale, condotta in spregio alle peculiarità…

Lascia un Commento

La colonna a fungo / Enrico Maria Davoli

La storia dell’architettura è attraversata da topiche e archetipi costruttivi che ne scandiscono lo sviluppo e ne rendono riconoscibili i vari contesti storici e culturali. In particolare la tradizione occidentale classica e rinascimentale ha saputo esprimere, tramite la teoria degli ordini architettonici e dei relativi ornamenti, un universo di topiche…

Lascia un Commento

Arte e denaro

Commercialista:  «Oddio!… con la caduta delle quotazioni di gente come Damien Hirst, questa crisi rende incerto anche l’investimento in arte.» Barista:  «Forse perché non è un investimento!» C:  «Ma cosa dici?! Un quadro di Cézanne è appena stato battuto all’asta ad una cifra record! Neanche l’oro garantisce questa tenuta del…

Lascia un Commento

Pavel Florenskij (1882-1937) / Enrico Maria Davoli

Scompariva settantacinque anni fa, l’8 dicembre 1937, il teologo, filosofo, matematico, chimico, linguista, critico Pavel A. Florenskij. Figura importante nella cultura russa a cavallo della Rivoluzione d’Ottobre, nel 1933 fu condannato a dieci anni di deportazione. Quattro anni più tardi, nella fase più virulenta delle “purghe” staliniane, veniva fucilato nei…

Lascia un Commento